Itinerarivacanze.com
                            Le tue vacanze online.

Itinerari vacanza-Home

Vacanza e itinerari turistici abruzzesi:il mare,la montagna, i Parchi Nazionali, l' arte, la cultura, lo sport, la gastronomia e attualità in Abruzzo

Web

Digita una "parola chiave" e ti verranno fornite tutte le pagine del sito relative all' argomento cercato. Otterrai tutte le informazioni che ti consentiranno di pianificare le tue vacanze.

Vacanza in Abruzzo

Vacanze Toscana

Vacanze pesca  Vacanza Caraibi Contatti

 Agriturismi Abruzzo



Smettere di fumare
Smettere di fumare nel verde incontaminato d'Abruzzo.
Materiali da costruzione costruire in Abruzzo conoscendo le tecniche, i materiali, ecc....


  
Vacanze Abruzzo - Home

 Montagne Abruzzo

 

 Parco Nazionale d'Abruzzo
  
  L'antico tratturo
  Pescasseroli:
    Arte e cultura
    Escursioni e trekking
    Impianti da sci  
  Opi
  Picinisco
  Settefrati
  Villetta Barrea
  Vallerotonda
  Villavallelonga
  Scapoli
  Scanno
  San Donato Val Comino
  San Biagio Saracinisco
  Rocchetta a Volturno
  Pizzone
  Pescosolido
  Ortona dei Marsi
  Gioia dei Marsi
  Filignano
  Castel San Vincenzo
  Civitella Alfedena
  Campoli Appenino
  Bisegna
  Barrea
  Alvito
  Fauna
  Flora
  Itinerari:
    Monte Serrone
    La Camosciara
    Valle Canneto
    
Valle lannanghera
    Valico di Terraegna
    
Il Lago di Barrea
    Val Fondillo
    Colle Santo jannl
    
Alto Sangro
    Le Mainarde

    
Prati d'Angro
    
Castel Mancino
    Le Cascate
    
Lupo appenninico
    La pineta e il lago
    Centro Rapaci
    
Il Grande Albero
    
Forca d'Acero
    
Orso Marsicano
    Gole d'Appla

    Monte Marsicano e
    Terratta

    Piano delle Cinquemiglia
    Monte Amaro,
    Serra Gravare

    Monte Petroso, la Meta
    Monte Greco e Serra
    Rocca Chiarano
    Monte Genzana e
    Serra Sparvena
    Museo del camoscio
    Riserva "Monte Salviano"

    Zompo Lo Schioppo
    Monte Tranquillo
    Serra Traversa
    Monte Marsicano
    Monte Amaro di Opi
    Valle Filatoppa
    Serra delle Gravare
    Passaggio dell'Orso
    Riserva di Pietrasecca
    Grotta del Cervo
    Inghiottitoio dell'Ovito
    Gole di Aielli
    Grotta di Verrecchie
    La sorgente della Sponga
 
 Gran Sasso m.ti della Laga
 
   Flora
   Fauna
   Itinerari :
     Valle del Vasto
     Corno Grande
     Monte Gorzano
     Vallone D'Angora
     "Tra i due Regni"
     "Cascate e Boschi"
     "Strada mestra"
     "Valle siciliana"
     "Grandi Abbazie"
     "Valle del Tirino"
     "Terra della Baronia"
     "Alte vette"
     "Via del Sale"
     Cima dei Fiori e Campli
     Monti della Laga
     Monte di Mezzo
     Pizzo Cefalone
     Monte Corvo
     e Pizzo d'Intermesoli

     Corno Grande:
     Vetta Occidentale
     Vetta Orientale
     Corno Piccolo
      
Monte Prena e Camicia

 
 Parco Nazionale Majella
 
  Fauna
  Flora
  Itinerari :
    Valle dell'Orfento
    Eremo di S. Bartolomeo

    San Liberatore
    Monte Amaro
    Cima Morrone

    Monte Amaro
    Monte Porrara
 
 Parco R. Velino Sirente


Fauna
Flora
Itinerari :
   
 Gole di Celano
 Monte Sirente
 Monte Velino
 Monte Puzzillo
 Riserva della Duchessa
 Monte Puzzillo-Costone

 Monte Sevice e Pizzo   Cafornia
 

 Riserve naturali - oasi wwf
 
 
Bosco di Sant'Antonio
 
Monte Genzana Alto Gizio
 
Sorgenti del Pescara
 
Zompo lo Schioppo
 
Grotte di Pietrasecca
 
Lago di Penne
 
Castel Cerreto
 
Voltigno e Valle d'Angri
  Gole del Salinello
 
Valle del Foro
 
Abetina di Rosello
 
Majella Orientale
 
Gole del Sagittario
 
 Agriturismo in Abruzzo

 

 Sport e natura

 

 Percorsi mountain-bike

  

 Mare d'Abruzzo
 
 Neve in Abruzzo
  
 Borghi d'Abruzzo

  

 Archeologia Abruzzo

 

 Attività in Abruzzo

 

 Arte e letteratura
 
 Castelli-Chiese d'Abruzzo

 

 L'Abruzzo a tavola

 

 Sagre in Abruzzo
 
 Musei d'Abruzzo

 

 Eremi d'Abruzzo

 

 Grotte Abruzzo
 
 Pesca in Abruzzo

 

Rifugi e bivacchi

 

 Terme in Abruzzo
 
 Turismo religioso

 

 Attualità in Abruzzo

    Le Montagne del Lazio
 
Parco Nazionale d'Abruzzo

Vacanza montagne Abruzzo: itinerari turistici e informazioni sul Parco Nazionale D'Abruzzo

Il Parco Nazionale d'Abruzzo è l'area protetta più famosa e antica d'Italia. Patriarca dei parchi italiani, è sorto il 9 settembre del 1922 sotto la presidenza dell'ingegnere e deputato abruzzese Erminio Sipari e fu ufficialmente istituito con decreto regio n. 257 del 11 gennaio 1923. Oggi si estende per circa 60.000 ettari con una fascia di protezione esterna che fa raggiungere quasi 104.000 ettari di natura protetta. Gravita su tre regioni (Abruzzo - Lazio - Molise) ed occupa territori di innumerevoli paesi montani.

Lo sforzo operato negli anni dall'Ente Parco ha avuto riscontri a carattere sia nazionale che internazionale;  oggi viene considerato un parco-pilota per le altre aree protette italiane ed europee. Detiene inoltre dal 1977 il "Diploma Europeo per la conservazione della natura", conferitogli dal Consiglio d'Europa. È possibile godere del grandioso scenario percorrendo un comodo itinerario a piedi, accompagnati dai suoni della natura e lontano dagli assordanti rumori delle auto, moto e pullman. La catena della Camosciara, insieme alle contigue Val di Rose e Valle Iannanghera rappresentano i luoghi del "culto" della natura protetta, dove si possono osservare con meraviglia a pochi metri di distanza e in ogni stagione, stupendi esemplari del Camoscio d'Abruzzo, "il camoscio più bello del mondo", che grazie all'opera dell'Ente Parco, ha raggiunto oggi la consistente popolazione di circa 700 individui. A differenza dai parchi delle Alpi, dove il rigido e nevoso clima invernale rende inaccessibile il territorio, è possibile visitare il Parco Nazionale d'Abruzzo, con adeguato equipaggiamento, in ogni periodo dell'anno tanto da poter apprezzare le evoluzioni delle diverse stagioni con le innumerevoli tonalità dei colori e le molteplici "melodie" della natura.

Si consiglia, però, di escludere i periodi festivi perché particolarmente affollati; è preferibile scegliere la primavera e l'inizio dell'estate, quando la natura si risveglia con ricche fioriture e canti di uccelli oppure l'autunno, quando le foreste si rivestono di vividi e caldi colori. In questi periodi, oltre alla tranquillità, si può contare su un'assistenza più accurata da parte degli operatori. La fauna del Parco Nazionale d'Abruzzo offre peculiarità di eccezionale valore. I visitatori non hanno la possibilità di vedere facilmente gli animali, tuttavia in alcuni periodi dell'anno e in particolari situazioni di tranquillità, silenzio e rispetto per l'ambiente è possibile avvistare anche gli animali più spettacolari e rappresentativi del Parco. E' preferibile in effetti partire fuori stagione nei periodi con minor affluenza turistica e soprattutto ben informati. Una visita ben preparata e organizzata offre migliori possibilità di scoprire e conoscere l'essenza vera del Parco. L'Ente Parco e le cooperative locali offrono numerosi programmi ed attività per tutte le età e per tutti i livelli. L'animale più famoso e simbolo del Parco è l'Orso bruno marsicano (Ursus arctos marsicanus). L'incontro con l'orso anche se molto raro offre emozioni ineguagliabili. Tra la fauna del Parco merita il secondo posto, per importanza, il Camoscio d'Abruzzo (Rupicapra ornata). Le corna eccezionalmente sviluppate, il colore del mantello invernale e altre caratteristiche lo differenziano da tutti gli altri camosci, tanto da meritare l'appellativo di "più bel camoscio del mondo". Il prezioso patrimonio faunistico della regione fatto di orsi, camosci, cervi, caprioli, lupi, gatti selvatici, linci, arvicole delle nevi, lontre, martore, citando soltanto i mammiferi più rari e preziosi per il loro valore scientifico e naturalistico, non ha eguali per lo meno tra le regioni appenniniche e fa dell'Abruzzo uno scrigno per la conservazione delle specie più rare. La flora del Parco Nazionale d'Abruzzo é certamente una delle più ricche e interessanti d'Italia. Si contano infatti oltre 1.200 specie di piante superiori. Il paesaggio vegetale del Parco è prevalentemente costituito da foreste di faggio (Fagus sylvatica). Questo è infatti l'albero più comune.Generalmente cresce tra gli 900 e i 1.800 metri di altitudine ed occupa il 60% della superficie dell'area protetta, contribuendo, al trascorrere delle stagioni, a creare un paesaggio ricco di colori. Altre specie arboree diffuse sul territorio sono l'acero di monte, il cerro e la betulla. Sono inoltre presenti alcuni endemismi, specie presenti soltanto in alcune zone del Parco. Si tratta del Pino nero (Pinus nigra) di Villetta Barrea e del Pino mugo (Pinus mugo), specie appartenenti alle epoche glaciali. Una caratteristica non meno notevole e vistosa della flora del Parco é data da fiori abbondantissimi e multicolori. Numerose e variopinte orchidee, delle quali la più bella, grande e rara è senz'altro la Scarpetta di Venere (Cypripedium calceous). Il Giaggiolo della Marsica  (Iris Marsica) e ancora il Giglio rosso, la Genziana maggiore, la splendida Genziana appenninica, lo Zafferanastro giallo, il ranuncolo della Maiella, la Genzianella di primavera. Oltre alle piante superiori sono state documentate e studiate 342 specie di funghi, 57 di microfunghi, 151 di licheni, 174 di muschi, 80 di alghe, 36 di epatiche.

Se preferite il mare rispetto alla montagna vi consigliamo un ottimo hotel sul mare per splendide Vacanze Abruzzo : tranquillo e rilassante, dotato un ottimo ristorante che offre piatti tipici abruzzesi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Turismo Abruzzo, turismo montagne Abruzzo, vacanze montagne Abruzzo, viaggi Abruzzo, viaggi montagne Abruzzo, itinerari vacanze Abruzzo, itinerari turistici Abruzzo, itinerari turistici montagne Abruzzo, località montagne, località montagne Abruzzo, impianti sci, località sciistiche Abruzzo, Parco Nazionale d'Abruzzo, itinerari P.N.A., sentieri natura, escursioni montagne Abruzzo, escursioni alta quota, laghi Abruzzo, rifugi, località montane.