Itinerarivacanze.com
                            Le tue vacanze online.
  Vacanze e viaggi nel Mar dei Caraibi: Cuba, Jamaica, Martinica isole incantate immerse in un mare cristallino e foreste tropicali.
Web

Digita una "parola chiave" e ti verranno fornite tutte le pagine del sito relative all' argomento cercato. Otterrai tutte le informazioni che ti consentiranno di pianificare le tue vacanze.

Itinerari vacanza-Home

Vacanza Caraibi Vacanza in Abruzzo Vacanze pesca Contatti


Smettere di fumare
Smettere di fumare nel verde incontaminato d'Abruzzo.
Materiali da costruzione costruire in Abruzzo conoscendo le tecniche, i materiali, ecc....

 Caraibi

    Montagne Lazio

 
 Vacanza Caraibi:  viaggi e itinerari nelle isole del Mar dei Caraibi

Vacanza a Cuba: normativa abusi sessuali minori  nell'isola di Cuba nel Mar dei Caraibi

Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori:
Particolarmente grave viene considerato il reato di abuso su minori. La nuova normativa in materia approvata nel febbraio 1999 prevede pene severe sia contro i reati di induzione e sfruttamento della prostituzione, sia contro la corruzione di minori (fino a 30 anni di reclusione). Alcuni connazionali sono al momento detenuti per reati di tale tipo con condanne definitive tra i sei e i quindici anni di reclusione. Inoltre la figura della corruzione di minori rientra, secondo la dottrina e la giurisprudenza cubane prevalenti, nella categoria dei "reati formali", per i quali è sufficiente la dichiarazione della presunta parte lesa - anche in assenza di altre prove - per la formalizzazione dell'accusa e l'instaurazione del giudizio penale, con la conseguenza di una sorta di "inversione dell'onere della prova" che obbliga di fatto l'accusato a provare la propria innocenza. 

Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.
In caso di problemi con le autorità locali di Polizia  (stato di fermo o arresto) si consiglia di  informare l’Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza