Itinerarivacanze.com
                            Le tue vacanze online.

Itinerari vacanza-Home

Vacanza e itinerari turistici abruzzesi:il mare,la montagna, i Parchi Nazionali, l' arte, la cultura, lo sport, la gastronomia e attualità in Abruzzo

Web

Digita una "parola chiave" e ti verranno fornite tutte le pagine del sito relative all' argomento cercato. Otterrai tutte le informazioni che ti consentiranno di pianificare le tue vacanze.

Vacanza in Abruzzo

Vacanze Toscana

Vacanze pesca  Vacanza Caraibi Contatti

 Agriturismi Abruzzo



Smettere di fumare
Smettere di fumare nel verde incontaminato d'Abruzzo.
Materiali da costruzione costruire in Abruzzo conoscendo le tecniche, i materiali, ecc....


  
Vacanze Abruzzo - Home

 Montagne Abruzzo

 

 Parco Nazionale d'Abruzzo
  
  L'antico tratturo
  Pescasseroli:
    Arte e cultura
    Escursioni e trekking
    Impianti da sci  
  Opi
  Picinisco
  Settefrati
  Villetta Barrea
  Vallerotonda
  Villavallelonga
  Scapoli
  Scanno
  San Donato Val Comino
  San Biagio Saracinisco
  Rocchetta a Volturno
  Pizzone
  Pescosolido
  Ortona dei Marsi
  Gioia dei Marsi
  Filignano
  Castel San Vincenzo
  Civitella Alfedena
  Campoli Appenino
  Bisegna
  Barrea
  Alvito
  Fauna
  Flora
  Itinerari:
    Monte Serrone
    La Camosciara
    Valle Canneto
    
Valle lannanghera
    Valico di Terraegna
    
Il Lago di Barrea
    Val Fondillo
    Colle Santo jannl
    
Alto Sangro
    Le Mainarde

    
Prati d'Angro
    
Castel Mancino
    Le Cascate
    
Lupo appenninico
    La pineta e il lago
    Centro Rapaci
    
Il Grande Albero
    
Forca d'Acero
    
Orso Marsicano
    Gole d'Appla

    Monte Marsicano e
    Terratta

    Piano delle Cinquemiglia
    Monte Amaro,
    Serra Gravare

    Monte Petroso, la Meta
    Monte Greco e Serra
    Rocca Chiarano
    Monte Genzana e
    Serra Sparvena
    Museo del camoscio
    Riserva "Monte Salviano"

    Zompo Lo Schioppo
    Monte Tranquillo
    Serra Traversa
    Monte Marsicano
    Monte Amaro di Opi
    Valle Filatoppa
    Serra delle Gravare
    Passaggio dell'Orso
    Riserva di Pietrasecca
    Grotta del Cervo
    Inghiottitoio dell'Ovito
    Gole di Aielli
    Grotta di Verrecchie
    La sorgente della Sponga
 
 Gran Sasso m.ti della Laga
 
   Flora
   Fauna
   Itinerari :
     Valle del Vasto
     Corno Grande
     Monte Gorzano
     Vallone D'Angora
     "Tra i due Regni"
     "Cascate e Boschi"
     "Strada mestra"
     "Valle siciliana"
     "Grandi Abbazie"
     "Valle del Tirino"
     "Terra della Baronia"
     "Alte vette"
     "Via del Sale"
     Cima dei Fiori e Campli
     Monti della Laga
     Monte di Mezzo
     Pizzo Cefalone
     Monte Corvo
     e Pizzo d'Intermesoli

     Corno Grande:
     Vetta Occidentale
     Vetta Orientale
     Corno Piccolo
      
Monte Prena e Camicia

 
 Parco Nazionale Majella
 
  Fauna
  Flora
  Itinerari :
    Valle dell'Orfento
    Eremo di S. Bartolomeo

    San Liberatore
    Monte Amaro
    Cima Morrone

    Monte Amaro
    Monte Porrara
 
 Parco R. Velino Sirente


Fauna
Flora
Itinerari :
   
 Gole di Celano
 Monte Sirente
 Monte Velino
 Monte Puzzillo
 Riserva della Duchessa
 Monte Puzzillo-Costone

 Monte Sevice e Pizzo   Cafornia
 

 Riserve naturali - oasi wwf
 
 
Bosco di Sant'Antonio
 
Monte Genzana Alto Gizio
 
Sorgenti del Pescara
 
Zompo lo Schioppo
 
Grotte di Pietrasecca
 
Lago di Penne
 
Castel Cerreto
 
Voltigno e Valle d'Angri
  Gole del Salinello
 
Valle del Foro
 
Abetina di Rosello
 
Majella Orientale
 
Gole del Sagittario
 
 Agriturismo in Abruzzo

 

 Sport e natura

 

 Percorsi mountain-bike

  

 Mare d'Abruzzo
 
 Neve in Abruzzo
  
 Borghi d'Abruzzo

  

 Archeologia Abruzzo

 

 Attività in Abruzzo

 

 Arte e letteratura
 
 Castelli-Chiese d'Abruzzo

 

 L'Abruzzo a tavola

 

 Sagre in Abruzzo
 
 Musei d'Abruzzo

 

 Eremi d'Abruzzo

 

 Grotte Abruzzo
 
 Pesca in Abruzzo

 

Rifugi e bivacchi

 

 Terme in Abruzzo
 
 Turismo religioso

 

 Attualità in Abruzzo

    Le Montagne del Lazio
 
Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga

ITINERARI NEL PARCO NAZIONALE DEL GRAN SASSO E MONTI DELLA LAGA: "VIA DEL SALE"


La Via Salaria attraversa la valle del Tronto. Tracciata nel secolo I a.C. dagli ingegneri di Roma antica per trasportare verso l’Urbe il sale e le altre merci sbarcate nei porti dell’Adriatico, la strada è il filo conduttore che unisce i paesi e le valli del versante marchigiano della Laga. Sul versante opposto dominano i contrafforti dei Sibillini e le rocce del Monte Vettore, la cima più elevata del massiccio.
La presenza nel territorio comunale del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e di quello dei Monti Sibillini ha valso ad Arquata del Tronto - la Supircanum dei Romani - il soprannome di “paese dei due Parchi”. Domina il centro e la Salaria, che qui incontra gli antichi tratturi che scendono dai Piani di Castelluccio, la Rocca  costruita nel secolo XIII e potenziata da Giovanna II d’Angiò nel Quattrocento. 

Parco Nazionale Gran Sasso d'Italia

Nella frazione di Spelonga, sulle pendici della Laga, la parrocchiale di Sant’Agata custodisce affreschi quattrocenteschi e uno stendardo turco strappato al nemico da soldati spelongani nella battaglia di Lepanto.  La “Festa bella”, che si celebra ogni tre anni, ricorda proprio quella vittoria. Una strada che inizia da Spelonga permette di raggiungere prima in auto e poi a piedi le vette del Monte Comunitore e del Monte Scalandro, e di proseguire su un panoramico crinale in direzione della Macera della Morte, dove s’incontrano i confini del Lazio, delle Marche e dell’Abruzzo.
Proprio sulla Salaria, invece, sorge Acquasanta Terme, l’antica Ad Aquas, che deve la sua notorietà alle sue cave di travertino e alle sue sorgenti termali. La frazione di Quintodecimo conserva palazzetti e chiese in travertino di buona fattura. Il ponte della Salaria ottocentesca all’estremità meridionale del paese poggia su quello della consolare romana.


Inizia da questo ponte lo spettacolare e avventuroso itinerario che s’inoltra nella Valle del Garrafo, il più bel canyon di arenaria della Laga, che richiede per buona parte dell’anno di camminare nell’acqua del torrente. Partono nei pressi di Acquasanta altre strade che s’inoltrano nel versante marchigiano della catena e conducono ad alcuni degli itinerari più interessanti di questo settore del Parco.
La più breve, sterrata, sale verso le frazioni di Vallecchia e Matera, e dà accesso agli antichi viottoli che conducono verso Gaglierto e Umito. La seconda sale a Paggese, si affaccia sul borgo fortificato di Castel di Luco, scavalca il valico di San Paolo da cui inizia la passeggiata verso i ruderi della fortezza di Monte Calvo, poi scende verso la valle del Rio Castellano, al confine con l’Abruzzo. Proseguendo si raggiungono la Foresta di San Gerbone, che offre altri piacevoli sentieri, e il lunghissimo itinerario che sale verso il Pizzo di Sevo. La terza e ultima strada risale la valle del Garrafo e raggiunge il borgo di Umito, all’inizio di altri interessanti sentieri. Il più classico e frequentato sale alle cascate della Volpara, divise in tre salti sovrapposti. L’acqua, la foresta e le rocce compongono un altro straordinario spettacolo.