Itinerarivacanze.com
                            Le tue vacanze online.

Itinerari vacanza-Home

Vacanza e itinerari turistici abruzzesi:il mare,la montagna, i Parchi Nazionali, l' arte, la cultura, lo sport, la gastronomia e attualità in Abruzzo

Web

Digita una "parola chiave" e ti verranno fornite tutte le pagine del sito relative all' argomento cercato. Otterrai tutte le informazioni che ti consentiranno di pianificare le tue vacanze.

Vacanza in Abruzzo

Vacanze Toscana

Vacanze pesca  Vacanza Caraibi Contatti

 Agriturismi Abruzzo



Smettere di fumare
Smettere di fumare nel verde incontaminato d'Abruzzo.
Materiali da costruzione costruire in Abruzzo conoscendo le tecniche, i materiali, ecc....


  
Vacanze Abruzzo - Home

 Montagne Abruzzo

 

 Parco Nazionale d'Abruzzo
  
  L'antico tratturo
  Pescasseroli:
    Arte e cultura
    Escursioni e trekking
    Impianti da sci  
  Opi
  Picinisco
  Settefrati
  Villetta Barrea
  Vallerotonda
  Villavallelonga
  Scapoli
  Scanno
  San Donato Val Comino
  San Biagio Saracinisco
  Rocchetta a Volturno
  Pizzone
  Pescosolido
  Ortona dei Marsi
  Gioia dei Marsi
  Filignano
  Castel San Vincenzo
  Civitella Alfedena
  Campoli Appenino
  Bisegna
  Barrea
  Alvito
  Fauna
  Flora
  Itinerari:
    Monte Serrone
    La Camosciara
    Valle Canneto
    
Valle lannanghera
    Valico di Terraegna
    
Il Lago di Barrea
    Val Fondillo
    Colle Santo jannl
    
Alto Sangro
    Le Mainarde

    
Prati d'Angro
    
Castel Mancino
    Le Cascate
    
Lupo appenninico
    La pineta e il lago
    Centro Rapaci
    
Il Grande Albero
    
Forca d'Acero
    
Orso Marsicano
    Gole d'Appla

    Monte Marsicano e
    Terratta

    Piano delle Cinquemiglia
    Monte Amaro,
    Serra Gravare

    Monte Petroso, la Meta
    Monte Greco e Serra
    Rocca Chiarano
    Monte Genzana e
    Serra Sparvena
    Museo del camoscio
    Riserva "Monte Salviano"

    Zompo Lo Schioppo
    Monte Tranquillo
    Serra Traversa
    Monte Marsicano
    Monte Amaro di Opi
    Valle Filatoppa
    Serra delle Gravare
    Passaggio dell'Orso
    Riserva di Pietrasecca
    Grotta del Cervo
    Inghiottitoio dell'Ovito
    Gole di Aielli
    Grotta di Verrecchie
    La sorgente della Sponga
 
 Gran Sasso m.ti della Laga
 
   Flora
   Fauna
   Itinerari :
     Valle del Vasto
     Corno Grande
     Monte Gorzano
     Vallone D'Angora
     "Tra i due Regni"
     "Cascate e Boschi"
     "Strada mestra"
     "Valle siciliana"
     "Grandi Abbazie"
     "Valle del Tirino"
     "Terra della Baronia"
     "Alte vette"
     "Via del Sale"
     Cima dei Fiori e Campli
     Monti della Laga
     Monte di Mezzo
     Pizzo Cefalone
     Monte Corvo
     e Pizzo d'Intermesoli

     Corno Grande:
     Vetta Occidentale
     Vetta Orientale
     Corno Piccolo
      
Monte Prena e Camicia

 
 Parco Nazionale Majella
 
  Fauna
  Flora
  Itinerari :
    Valle dell'Orfento
    Eremo di S. Bartolomeo

    San Liberatore
    Monte Amaro
    Cima Morrone

    Monte Amaro
    Monte Porrara
 
 Parco R. Velino Sirente


Fauna
Flora
Itinerari :
   
 Gole di Celano
 Monte Sirente
 Monte Velino
 Monte Puzzillo
 Riserva della Duchessa
 Monte Puzzillo-Costone

 Monte Sevice e Pizzo   Cafornia
 

 Riserve naturali - oasi wwf
 
 
Bosco di Sant'Antonio
 
Monte Genzana Alto Gizio
 
Sorgenti del Pescara
 
Zompo lo Schioppo
 
Grotte di Pietrasecca
 
Lago di Penne
 
Castel Cerreto
 
Voltigno e Valle d'Angri
  Gole del Salinello
 
Valle del Foro
 
Abetina di Rosello
 
Majella Orientale
 
Gole del Sagittario
 
 Agriturismo in Abruzzo

 

 Sport e natura

 

 Percorsi mountain-bike

  

 Mare d'Abruzzo
 
 Neve in Abruzzo
  
 Borghi d'Abruzzo

  

 Archeologia Abruzzo

 

 Attività in Abruzzo

 

 Arte e letteratura
 
 Castelli-Chiese d'Abruzzo

 

 L'Abruzzo a tavola

 

 Sagre in Abruzzo
 
 Musei d'Abruzzo

 

 Eremi d'Abruzzo

 

 Grotte Abruzzo
 
 Pesca in Abruzzo

 

Rifugi e bivacchi

 

 Terme in Abruzzo
 
 Turismo religioso

 

 Attualità in Abruzzo

    Le Montagne del Lazio
 
Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga

ITINERARI NEL PARCO NAZIONALE DEL GRAN SASSO E MONTI DELLA LAGA: "ALTE VETTE"


Il cuore del Gran Sasso è fatto di cime e pareti a strapiombo. Il Corno Grande e le vette vicine offrono a chi le osserva e a chi le sale atmosfere e paesaggi dolomitici. Disposte a ferro di cavallo intorno al piccolo ghiacciaio del Calderone – unico dell’Appennino e più meridionale d’Europa – le quattro cime del Corno Grande (la più alta è l’Occidentale, che raggiunge i 2912 metri) sono le più elevate del Parco e della catena che unisce lo Stretto di Messina alla Liguria.
A ovest, oltre la Val Maone, si affiancano loro il Pizzo d’Intermèsoli, il Monte Corvo e il Pizzo Cefalone. L’eleganza delle forme e la solidità della roccia fanno sì che la vetta preferita dagli alpinisti sia invece il Corno Piccolo, un turrito castello calcareo che si affianca al Corno Grande da nord, e si affaccia con le sue placche levigate verso i Prati di Tivo e Pietracamela. Contribuiscono a creare un’atmosfera alpina i rifugi (il più accogliente è il Franchetti, nel Vallone delle Cornacchie) e l’afflusso da ogni parte d’Europa di camminatori e alpinisti. 

Parco Nazionale Gran Sasso d'Italia

Ma la natura delle vette non è fatta solo di rocce. Sulle pietraie, in condizioni climatiche estreme, fioriscono la stella alpina dell’Appennino, l’androsace di Matilde, l’adonide ricurva, la sassifraga del Gran Sasso, il genepì dell’Appennino e la potentilla delle Dolomiti. Tra gli animali, oltre al gracchio alpino, che accompagna gli escursionisti sulle cime, si possono vedere l’aquila reale, il sordone, la coturnice e l’arvicola delle nevi. Signore di queste cime è però il camoscio appenninico, cacciato fino all’estinzione nell’Ottocento e reintrodotto dal 1992. Oggi i camosci del Gran Sasso sono più di duecento e si lasciano avvistare sempre più facilmente.
Ai piedi del versante aquilano del massiccio il borgo di Assergi, circondato da mura medievali, conserva la chiesa romanica di Santa Maria Assunta e di San Franco, decorata da affreschi, e il convento di San Francesco che ospita la sede del Parco. Non lontano dal paese, la Grotta a Male ospita un suggestivo lago sotterraneo e ha restituito agli archeologi un insediamento preistorico. Facili passeggiate conducono alla Valle del Vasto e ai suoi eremi, e ai panoramici dossi erbosi del Monte Stabiata.


L’eleganza delle vette e la comodità di accesso della zona fanno sì che, fin dall’Ottocento, i sentieri di questa sona siano i più frequentati del Gran Sasso. Anche oggi, nelle belle giornate d’estate, verso i 2912 metri del Corno Grande sale una lunga processione di escursionisti. Come nelle altre zone più ìalpineî dell’area protetta, però, è necessario scegliere con attenzione il proprio itinerario.
Se il sentiero che porta verso Campo Pericoli è accessibile a tutti, le salite al Corno Grande, alla Cima Giovanni Paolo II e al frequentatissimo Pizzo Cefalone includono tratti ripidi ed esposti, e richiedono esperienza di montagna e piede sicuro. D’inverno queste gite sono riservate agli alpinisti. Le ripide lingue di neve che resistono a lungo sul terreno possono costituire un’insidia fino a luglio.