Itinerarivacanze.com
                            Le tue vacanze online.
Vacanze di pesca sportiva: itinerari turistici (Italia ed estero), materiali e consigli per le tue vacanze pescando nelle acque dolci.
Web

Digita una "parola chiave" e ti verranno fornite tutte le pagine del sito relative all' argomento cercato. Otterrai tutte le informazioni che ti consentiranno di pianificare le tue vacanze.

Itinerari vacanza-Home

Vacanze pesca Vacanza in Abruzzo Vacanza Caraibi Contatti


Smettere di fumare
Smettere di fumare nel verde incontaminato d'Abruzzo.
Materiali da costruzione costruire in Abruzzo conoscendo le tecniche, i materiali, ecc....

  
Itinerari pesca sportiva


    Montagne Lazio
 
Turismo pesca: attrezzature e itinerari pesca sportiva in Italia e all' estero (Europa, America)

Pesci d'acqua dolce: il luccio

Esox lucíus L
Nome dialettale (Trentino): luz
Ordine: SALMONIFORMI
Famiglia: ESOCIDI
Osservabilità: abbastanza frequente in primavera-estate nelle zone di sottoriva
Descrizione: specie di grandi dimensioni con forma allungata, quasi cilindrica; testa molto grande; occhi in posizione avanzata; grande bocca con tipica forma "a becco d'anatra" armata di denti aguzzi e taglienti disposti sia sulle mascelle, che sul palato e sulla lingua; le pinne dorsale ed anale appaiono spostate all'indietro, quasi a fare un tutt'uno con la caudale; livrea e colorazione delle pinne marmoreggiate, con sfondo verde-olivastro e maculature irregolari tendenti al giallo o al bianco sporco; scaglie di medie dimensioni
Taglia massima: lunghezza 180 cm, peso 35 kg

Pesce luccio

Taglia massima: lunghezza 180 cm, peso 35 kg
Habitat tipico: stagni, laghi collinari e di fondovalle, risorgive, fiumi di pianura e pedemontani
Abitudini diurne o notturne: diurno
Ambiente preferenziale: zona costiera
Comportamento: vive solitario nelle zone infrascate prossime alle rive, muovendosi con grande circospezione o restando dei tutto immobile in agguato delle sue prede
Alimentazione: carnivoro, esclusivamente ittiofago
Maturazione sessuale: 2-3 anni i maschi, 3-4 anni le femmine
Periodo riproduttivo: tra febbraio e aprile
Siti riproduttivi: nelle zone costiere, nelle risorgive e negli stagni ricchi di vegetazione sommersa
Modalità riproduttive: ogni femmina produce 10.000-100.000 uova che aderiscono alla vegetazione sommersa e vengono fecondate da uno o più maschi; la schiusa avviene dopo 1-2 settimane; gli avannotti rimangono attaccati alla vegetazione per altri 10 giomi
Status della specie: è il più tipico predatore ittiofago delle acque dolci, ma ha subito negli ultimi decenni l'alterazione degli ambienti lacustri e dei siti riproduttivi, diventando localmente raro
Note ulteriori: quando c'è un luccio in caccia, non è raro vedere saltare sul pelo dell'acqua interi branchi di piccoli ciprinidi che fuggono disordinatamente dal predatore

 

 

Vacanza Montagne Abruzzo - Vacanza mare Abruzzo - Vacanze neve Abruzzo - Gastronomia Abruzzo