Itinerarivacanze.com
                            Le tue vacanze online.
Vacanze di pesca sportiva: itinerari turistici (Italia ed estero), materiali e consigli per le tue vacanze pescando nelle acque dolci.
Web

Digita una "parola chiave" e ti verranno fornite tutte le pagine del sito relative all' argomento cercato. Otterrai tutte le informazioni che ti consentiranno di pianificare le tue vacanze.

Itinerari vacanza-Home

Vacanze pesca Vacanza in Abruzzo Vacanza Caraibi Contatti


Smettere di fumare
Smettere di fumare nel verde incontaminato d'Abruzzo.
Materiali da costruzione costruire in Abruzzo conoscendo le tecniche, i materiali, ecc....

  
Itinerari pesca sportiva


    Montagne Lazio
 
Turismo pesca: attrezzature e itinerari pesca sportiva in Italia e all' estero (Europa, America)

Materiali, attrezzi pesca: verniciatura dei materiali

Questa fase è una delle più delicate e professionali, eseguendola grossolanamente, rischiamo di vanificare il lavoro fin qui tanto meticolosamente svolto. 
Arrivati a questo punto, c’è chi si affida ad un bravo negoziante, per non compromettere le fasi precedenti.
Chi invece vuol cimentarsi anche in questo, ecco alcuni accorgimenti da adottare.
Prima della verniciatura, può risultare opportuno effettuare una leggera carteggiatina con lo scotch breil, la paglietta metallica o la carta vetrata finissima, per far aderire meglio la prima mano di vernice. 


Bisognerà poi detergere il fusto della canna con un panno ed un po’ di diluente, in modo da togliere eventuali patine di grasso presenti. 
Vi rammento che anche il semplice contatto con le nostre mani, può lasciare una patina oleosa che potrebbe impedire anch’essa la corretta aderenza della vernice al supporto. 
Poi dovremo proteggere almeno l’ultima parte del manico, quella più vicina al fusto, con la solita carta gommata da carrozziere, in modo da impedire che colature o gocce, vengano a rovinare il lavoro finale. 
Innanzitutto consiglio una buona mano di fondo, io uso il Plastiprimer 1K, bicomponente, è un fondo specifico per materie plastiche. 
Poi procuratevi un pennellino piatto a setole abbastanza rigide per distendere efficacemente la vernice bicomponente (KK1 di cui sopra). 
Anche qui consiglio di applicare due mani, a 24 ore di distanza una dall’altra 
La prima mano dovrà essere diluita con un poco di diluente sintetico, in modo da renderla più fluida e farla aderire efficacemente sul fusto della canna in tutta la superficie, senza formare antiestetiche bolle d’aria o punti dove non è presente la vernice.
Consiglio di bagnare poco il pennello nella vernice e distribuirlo bene più volte nello stesso tratto per evitare ispessimenti di vernice e potenziali colature. 
Infine procederemo lentamente a verniciare la canna, partendo dalla punta e badando bene di stendere a lungo con il pennello la vernice, in modo da coprire la canna con un velo sottilissimo di vernice. 

Blocco del mulinello

Assicuriamoci di essere sotto una fonte di luce adeguata, in modo da vedere il buon andamento della verniciatura. 
Una volta arrivati in fondo, ci basterà mantenere la canna in posizione verticale ed aspettare l’essicazione della vernice. 
Per fare questo ci basterà legare uno spago al cimino e legarla dall’altra estremità al soffitto del nostro locale dove eseguiamo la verniciatura. 
Se la prima mano è stata data in modo corretto, seguendo le indicazioni di cui sopra, vedrete che il risultato sarà ampiamente accettabile. 
La seconda mano servirà solamente per garantire un ulteriore velo di sicurezza al ns. lavoro. 
Se invece scoprirete parti dove la vernice non ha fatto presa, vi basterà circoscrivere l’area con la carta gommata e poi carteggiarla finemente e ripetere l’operazione sopra di verniciatura iniziale, sempre assicurandosi di mettere solamente un piccolissimo strato di vernice, in modo da evitare colature. 
Esistono altri sistemi di verniciatura più professionali, usando compressore e pistola a spruzzo, ma sicuramente necessitano di un’attrezzatura specifica e non alla portata di tutti.  
Innanzitutto è consigliabile dare una mano di fondo, ad es. il Plastiprimer 1K, bicomponente sopra consigliato o prodotti similari e poi passare alla fase di verniciatura. 
Le vernici trasparenti più adatte e che mi sento di consigliare sono quelle per verniciare i cerchi in lega delle auto o per la finitura dei manufatti in vetroresina. 
Prima di verniciare a spruzzo una canna, dovremo prepararla isolando con la carta gommata tutto il manico e tutte le legature dei passanti, badando bene che gli anelli in sic od altro materiale vengano accuratamente protetti. 
Se avete questa possibilità, riuscirete ad ottenere un risultato di livello professionale, sicuramente non distinguibile da quelli commerciali.
 
 

 

Vacanza Montagne Abruzzo - Vacanza mare Abruzzo - Vacanze neve Abruzzo - Gastronomia Abruzzo