Itinerarivacanze.com
                            Le tue vacanze online.
Vacanze di pesca sportiva: itinerari turistici (Italia ed estero), materiali e consigli per le tue vacanze pescando nelle acque dolci.
Web

Digita una "parola chiave" e ti verranno fornite tutte le pagine del sito relative all' argomento cercato. Otterrai tutte le informazioni che ti consentiranno di pianificare le tue vacanze.

Itinerari vacanza-Home

Vacanze pesca Vacanza in Abruzzo Vacanza Caraibi Contatti


Smettere di fumare
Smettere di fumare nel verde incontaminato d'Abruzzo.
Materiali da costruzione costruire in Abruzzo conoscendo le tecniche, i materiali, ecc....

  
Itinerari pesca sportiva


    Montagne Lazio
 
Turismo pesca: attrezzature e itinerari pesca sportiva in Italia e all' estero (Europa, America)

Materiali, attrezzi pesca: anellino ferma esca

Se invece vorrete costruire gli anellini metallici, vi basterà prendere un pezzetto di inox, dello spessore dello 0,80 o di 1 millimetro e piegarlo ad “U” con le pinze a becchi tondi. 
Dopo averlo piegato ad U, bisognerà fargli altre due pieghe contrapposte a 90 gradi su entrambi gli spezzoni in modo da farlo risultare come da foto e poi tagliarne le estremità a circa mezzo centimetro. 
Queste due estremità andranno poi battute con il martello, su un incudine, in modo da appiattirle il più possibile, rendendole così, meno sporgenti dal fusto della canna. 
Ora scaldando la colla in stik sulla fiamma dell’accendino, andremo a metterne una piccolissima parte su ognuna delle estremità e poi la posizioneremo, senza indugio, sulla canna, nel punto voluto. 

 


Già con questo accorgimento si potrà vedere se il posizionamento è ottimale. In caso contrario, una piccola forzatura farà staccare il ferretto dalla canna.
Riscaldandolo di nuovo, potremo posizionarlo meglio, fino a trovare la collocazione definitiva.
Ora, converrà prendere un pezzetto di carta gommata e avvolgere la parte sotto l’anellino, con alcuni giri, per essere sicuri che non si muoverà durante la delicata fase iniziale della legatura.
Questa si effettuerà nell’identico modo sopra descritto, con l’unica differenza che una volta arrivati alla curvatura dell’anello fermaesca bisognerà continuare nella parte sottostante, procedendo in questo modo. 
Togliamo i giri di carta gommata, perché ormai l’anello non si muoverà più e poi facciamo arrivare il filo all’inizio dell’anello ruotando il filo lungo alla canna in modo uniforme ed obliquo e poi iniziamo di nuovo ad avvolgere il filo tenendo strette le spire per fissare anche la parte sottostante dell’acciaio.
Quando mancano i soliti dieci, dodici giri bisognerà mettere l’asola di filo grosso e procedere come descritto precedentemente per terminare poi la legatura con il nodo di fissaggio a scomparsa.

Legatura in inox della canna da pesca

 

Vacanza Montagne Abruzzo - Vacanza mare Abruzzo - Vacanze neve Abruzzo - Gastronomia Abruzzo